Iter per ottenere il benefico

30/07/2014
Novitŕ
sei in HomePage / Tutela disabili / Pensione d'invaliditĂ  civile
Novitŕ

Una volta presentata la domanda, la Commissione medica della A.S.L. fissa la data della visita medica da effettuarsi entro 3 mesi.
Se la Commissione medica A.S.L. non provvede entro tale termine, il richiedente può presentare una diffida, in carta semplice, all'Assessorato alla Sanità della Regione territorialmente competente che fissa la data della visita entro il termine complessivo di 9 mesi dalla data di presentazione della domanda.
Durante la visita medica è possibile farsi assistere da un medico di fiducia.
La Commissione medica della A.S.L., dopo aver effettuato gli accertamenti sanitari, redige il verbale della visita nel quale esprime il proprio giudizio medico-legale.
Se la commissione medica A.S.L. accerta l'invaliditĂ , trasmette copia del verbale di visita, completo della documentazione, alla Commissione medica di verifica competente per territorio.
La Commissione medica di verifica si pronuncia, entro 60 giorni, sul giudizio emesso dalla Commissione medica della A.S.L..
Qualora la Commissione medica di verifica non condivida il giudizio medico-legale espresso dalla Commissione medica della A.S.L., può sottoporre il richiedente a visita diretta o può invitare l'A.S.L. a sottoporre il richiedente ad accertamenti specialistici.
Una volta terminata la procedura di accertamento sanitario, la Commissione medica A.S.L. oppure la Commissione medica di verifica (nel caso in cui questa ultima abbia effettuato la visita diretta) trasmette all'interessato, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, un'originale del verbale di visita.
Qualora le competenti Commissioni mediche accertino che il richiedente possiede i requisiti sanitari necessari per ottenere benefici economici, trasmettono il verbale della visita alla Regione competente per territorio o ad altra Amministrazione individuata dalla Regione stessa.
Dopo aver accertato, nei confronti dell' interessato, l'esistenza delle altre condizioni richieste dalla legge (eventuali incompatibilitĂ , situazione reddituale ecc), viene emanato il provvedimento concessivo per l'invio alla sede dell'INPS territorialmente competente, che provvede al pagamento dei benefici economici attraverso l'Ufficio postale (riscossione allo sportello o accreditamento sul conto corrente postale), oppure mediante accreditamento sul conto corrente bancario








disclaimer