Separazione e divorzio

22/08/2017
Novità
sei in HomePage / Tematiche legali / Separazione e divorzio
Novit
Separazione e divorzio
Differenza tra separazione e divorzio
Abbandono tetto coniugale
Abitazione coniugale
Accordi per il divorzio
Accordo prematrimoniale
Affidamento condiviso
Affidamento dei figli
Addebito della separazione per Aggressione
Allontanarsi senza conseguenze o Allontanarsi dal tetto coniugale senza conseguenze
Aspetti giuridici che caratterizzano il divorzio
Aspetti giuridici e risvolti essenziali dello status di separato
Assegnazione della casa familiare
Assegno di mantenimento
Assegno divorzile
Assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne ed economicamente autosufficiente
Assegno per il figlio divenuto maggiorenne e non ancora autosufficiente
Condizioni per il divorzio o Condizioni per poter ottenere il divorzio
Separazione consensuale e giudiziale
Decorrenza del divorzio
Decorrenza della separazione
Diritti del coniuge non proprietario dell´immobile
Divieto di delega per la separazione ed il divorzio
Divorzio consensuale
Figli contesi e sottrazione internazionale di minore
Documenti necessari per separarsi e documenti necessari per divorziare
Imposizione di principi personali nel matrimonio
Divorzio in Italia tra coniuge straniero e italiano
Divorzio in Italia tra coniugi entrambi stranieri
Intercettazioni telefoniche del coniuge
Modifica condizioni di separazione
Motivi di addebito della separazione
Obbligo dei tre anni per divorziare
Pensione di reversibilità dell´ex divorziato
Perdita dell´assegno di mantenimento
Procedibilità in Italia per i matrimoni celebrati all´ estero
Relazione extraconiugale
Revisione disposizioni sull´ affidamento dei figli
Richiesta divisione del patrimonio dopo la separazione
Riconciliazione tra coniugi
Riconoscimento sentenza di divorzio pronunciata da Stato non Europeo
Rifiuto rapporti sessuali
Separazione con addebito
Separazione legale senza avvocati
Spese di mantenimento dei figli
Spese rimborsabili e non rimborsabili al coniuge
Tempi per ottenere la separazione
TFR ovvero trattamento di fine rapporto all´ex coniuge
Trascrizione della sentenza di divorzio pronunciata da Stato Europeo
Violazione degli obblighi di assistenza familiare
Violazione del dovere di mantenere, educare e istruire la prole
Violazione dell´obbligo di fedeltà coniugale
Violenze fisiche e morali causa di separazione

Separazione e divorzio sono gli istituti più ricorrenti in tema di diritto di famiglia. In questa rubrica cercheremo di evidenziare le principali distinzioni giuridiche tra separazione e divorzio in quanto troppo spesso, nel linguaggio quotidiano, essi sono usati quali sinonimi, malgrado abbiano presupposti e contenuti differenti.

Nel corso di una brevissima rassegna della normativa in tema di divorzio verrà annoverata la legge 898 che ha introdotto nel nostro ordinamento l’istituto del divorzio.

La stessa legge 898/70 considera il divorzio un “rimedio” al fallimento coniugale col quale regolamentare i residui rapporti economici e personali, tra cui quelli relativi ai figli.

la rubrica intende illustrare, in chiave di sintesi giuridica, le principali nozioni riguardanti i seguenti argomenti: separazione consensuale, separazione giudiziale, divorzio congiunto
divorzio giudiziale, consulenza tecnica nel corso della separazione, mediazione per evitare la separazione dei coniugi, l’interesse del minore in sede di separazione, l’affido condiviso e l’affido congiunto, gli accordi di separazione, mantenimento del coniuge, assegnazione della casa familiare, separazione e figli maggiorenni, ascolto del minore durante il procedimento di separazione e norme processuali relative al procedimento di separazione giudiziale o divorzio giudiziale.

In merito all’ascolto del minore nel corso del procedimento di separazione, in ossequio all’art. 155 sexies è sempre disposto dal giudice se il minore abbia compiuto dodici anni o anche di età inferiore, ove ritenga che abbia capacità di discernimento.

Non mancheranno dissertazioni relative al percorso legale che porta ad una sentenza di separazione o di divorzio con particolare riferimento: al ricorso con memoria di comparizione, all’udienza presidenziale, all’udienza per memorie integrative, all’udienze art. 183 cpc per ammissione delle prove, all’udienza di ammissione delle prove testimoniali, alle memorie conclusionali, alle memorie di replica, omologa di separazione o sentenza di divorzio.

Alla luce del modificato articolo 155 del codice civile, per effetto della legge n. 54 dell’ 8 febbraio 2006, è stato introdotto in materia di affidamento dei minori a seguito di separazione personale dei coniugi, il cosiddetto “affidamento congiunto”, pertanto saranno oggetto di approfondimento giuridico: i requisiti dell’affidamento condiviso, il diritto di visita nell’affidamento condiviso, il mantenimento in caso di affidamento condiviso del figlio minore, la potestà genitoriale e l’affidamento condiviso, violazione delle disposizioni di affido condiviso disposte dal giudice.

Saranno oggetto di studio anche nuove regole europee che dal 2012 interesseranno la legge applicabile alle controversie in materia di separazione personale e divorzio, che presentino aspetti transnazionali.

Tanto è precisato nel regolamento (UE) del 20 dicembre 2010, n. 1259/2010, pubblicato nella GUUE (L343) del 29 dicembre 2010, relativo “all’attuazione di una cooperazione rafforzata nel settore della legge applicabile al divorzio e alla separazione personale”.

In pratica, i coniugi avranno la facoltà di scegliere in accordo la legge applicabile al divorzio e alla separazione a patto e condizione che si tratti:
- di legge dello stato di residenza abituale dei coniugi al momento della conclusione dell’accordo;
- di legge dello stato dell’ultima residenza abituale dei coniugi, nel caso in cui uno di essi vi risieda ancora al momento della conclusione dell’accordo;
- di legge dello stato di cui uno dei coniugi abbia la cittadinanza al momento della conclusione dell’accordo;

Per quanto riguarda l’applicabilità del nuovo regolamento, come accennato in apertura di commento, l’articolo 18 dello stesso specifica che esso si applica ai procedimenti avviati e agli accordi tra i coniugi sulla legge applicabile conclusi a decorrere dalla data del 21 giugno 2012.

Partendo dagli interrogativi più comuni sulle complesse tematiche riguardanti la separazione e il divorzio elaboreremo risposte nell’auspicio di poter inquadrare i più importanti concetti giuridici. Le domande considerate come utile spunto della ricerca giuridica svolta sono quelle di seguito riportate:

Che differenza c'è tra assegno di mantenimento ed assegno alimentare ?
Quante udienze occorrono per formalizzare una separazione giudiziale ?
A quale dei due coniugi viene assegnata l'abitazione coniugale?
Qual’è la differenza tra separazione consensuale e separazione giudiziale?
Si può avere un divorzio consensuale?
Quando può essere corrisposto l'assegno divorzile o assegno di mantenimento?
Potete delineare le fasi del procedimento di separazione giudiziale ?
Separazione giudiziale significa che non sussiste accordo tra coniugi?
Quando è dovuto l'assegno di mantenimento in sede di separazione?
Se mi sono sposata in Italia, ma vivo all'estero, posso separarmi tramite una delega ?
Quali documenti occorrono per potersi separare dal proprio coniuge ?
Se mi sono sposata all'estero, ma vivo in Italia, come devo procedere per formalizzare la separazione ?
Ottenuta la separazione, dopo quanto tempo posso chiedere il divorzio?
Qual è la differenza tra separazione consensuale e giudiziale?
Che cos'è l'addebito della separazione ?
Quali sono le condizioni per poter ottenere il divorzio?
L'assegno di mantenimento può essere modificato nel suo ammontare ?
Posso separarmi o divorziare senza l'assistenza di un legale?
Quali sono le possibili complicanze di una separazione con figli ?
Come viene calcolato l'assegno di mantenimento ?
A chi vengono affidati i figli minorenni in caso di separazione o divorzio ?
I genitori devono mantenere anche i figli maggiorenni in caso di separazione ?
A chi viene assegnata la casa coniugale nell’ipotesi di una separazione giudiziale ?
Cosa si può fare se il coniuge separato è inadempiente e non versa gli alimenti dovuti ?
Quanto tempo occorre per formalizzare una separazione consensuale ?
Cosa succede se è intervenuta una riconciliazione con l’ex coniuge dopo la separazione?
Se il mio coniuge è un cittadino extracomunitario come faccio ad ottenere la separazione ?
Quando si può chiedere il divorzio?
Dopo quanto tempo ci si può risposare?
Quali sono i criteri in base ai quali viene determinato l’assegno di mantenimento per i figli?
Il coniuge divorziato ha diritto all'eredità dell'ex coniuge ?
Qual’é la differenza tra separazione e divorzio?
E’ valido un accordo pre-matrimoniale per scongiurare il rischio separazione giudiziale ?
Con quali modalità vengono affidati i figli?
Quando si può richiedere una quota della liquidazione (TFR) dell'ex coniuge?

Lo studio delle dissertazioni riportate nella rubrica hanno presupposto la consultazione delle seguenti normative di riferimento:

- Legge n. 54 in data 8.02.2006 (Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1 marzo 2006;

- Decreto Legge n. 35 in data 14.03.2005, convertito nella Legge 14.05.2005 n. 80 che ha riformato molti articoli del vigente codice di procedura civile, tra cui anche l'art. 706 c.p.c. che disciplina la forma della domanda di separazione personale e l'art. 707 c.p.c. in tema di comparizione personale delle parti avanti al Presidente del Tribunale.

- Legge n. 154 in data 5.04.2001 (Misure contro la violenza nelle relazioni familiari) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 98 del 28 aprile 2001;

- Legge n. 149 in data 28.03.2001 (Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n. 184, recante «Disciplina dell’adozione e dell’affidamento dei minori», nonché al titolo VIII del libro primo del codice civile) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 96 del 26 aprile 2001;

- Legge n. 53 in data 8.03.2000 (Disposizioni per il sostegno della maternità e della paternità, per il diritto alla cura e alla formazione e per il coordinamento dei tempi delle città) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 60 del 13 marzo 2000;

- Legge n. 269 in data 3.08.1998 (Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno di minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 185 del 10 agosto 1998;

- Legge n. 451 in data 23.12.1997 (Istituzione della Commissione parlamentare per l'infanzia e dell'Osservatorio nazionale per l'infanzia) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 1997;

- Legge n. 285 in data 28.08.1997 (Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 207 del 5 settembre 1997;

- Legge n. 121 in data 25.03.1985 (Ratifica ed esecuzione dell'accordo, con protocollo addizionale, firmato a Roma il 18 febbraio 1984, che apporta modificazioni al Concordato lateranense dell'11 febbraio 1929, tra la Repubblica italiana e la Santa Sede);

- Legge n. 151 in data 19 maggio 1975 (Riforma del diritto di famiglia) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 135 del 23 maggio 1975;

- Legge n. 898 in data 1.12.1970 (Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio);

Unitamente alla consultazione del quadro normativo di riferimento lo studio dell istituto della separazione e del divorzio hanno presupposto la consultazioni delle seguente giurisprudenza:

Sentenza della Corte di Cassazione VI civile del 17.2012 n. 610 (utile per chiarimenti giurisprudenziali in tema: separazione, assegno di mantenimento e danno non patrimoniale);

Sentenza della Cassazione VI penale del 10.02.2012, n. 5365 (utile per chiarimenti giurisprudenziali relativi ai maltrattamenti conseguenza della separazione);

Sentenza della Cassazione I civile del 8 febbraio 2012, n. 1773 (riguardo l’assegno divorzile e l’assegno di mantenimento);

Sentenza della Cassazione III civile del 31 gennaio 2012, n. 1367 (per chiarimenti giurisprudenziali sull’assegnazione della casa coniugale in caso di separazione).





Tematiche Legali Informazioni Legali Quesiti e Risposte Tutela lavoratori e pensionati





disclaimer



Novità