Come diventare insegnante di sostegno

30/08/2014
Novitŕ
sei in HomePage / Quesiti e risposte / UniversitĂ  e scuola
Novitŕ

QUESITO:
Quali sono le scuole o i corsi che rilasciano l'abilitazione come insegnante di sostegno?
L'anno scorso ho frequentato un corso di 450 ore per formare insegnanti di sostegno per gli studenti portatori di handicap che mi ha rilasciato solo un certificato di competenze.
Posso utilizzarlo per candidarmi come insegnante di sostegno o comunque per proporre progetti legati al mondo dell'handicap presso scuole sia private che pubbliche ?
A tutt'oggi come ci si può inserire nelle scuole pubbliche in quanto tale ?

RISPOSTA:
Al fine di fare fin da subito chiarezza ed evitare il rischio di incorrere in spiacevoli perdite di tempo è opportuno sottolineare, in via pregiudiziale, che la vigente legislazione non prevede alcun concorso per insegnanti di sostegno né la possibilità di attribuire supplenze per l’insegnamento di sostegno a personale che non sia in possesso di titolo valido per l’insegnamento di materie comuni.
E’ necessario essere insegnanti per diventare insegnante di sostegno.
Mentre sussiste qualche possibilità che l’insegnante nominabile in posto comune, in mancanza dell’eventuale titolo, possa essere eccezionalmente nominata supplente su posto di sostegno.
Dunque, non è possibile accedere all’insegnamento di sostengo senza possedere il titolo di insegnante.
Ogni eventuale attività svolta alle dipendenze e per conto di privati a favore di alunni o di soggetti portatori di handicap, seppure dopo la frequenza di corsi “per formare insegnanti di sostegno ” (?!), si potrebbe configurare quindi come attività di assistentato materiale, tirocinio formativo, ma non come attività di insegnamento valutabile in quanto tale.
L’insegnante di ruolo (ora c.d. con contratto a tempo indeterminato) di sostegno è un insegnante vincitore di concorso che, al momento dell’immissione in ruolo, avendo il titolo di specializzazione, ha optato per questo tipo di insegnamento, ricavando magari dall’opzione accorciamento dei tempi per l’assunzione o una sede più favorevole.
Anche il docente già in servizio di ruolo su posto comune può chiedere di essere assegnato su un posto di sostegno, purché si impegni a rimanervi per alcuni anni.
L’insegnate precario (ora cd. con contratto a tempo determinato) di sostegno è anche egli un docente abilitato all’insegnamento su un posto comune, che possiede il titolo di specializzazione per l’insegnamento di sostegno e che pertanto può chiedere di essere incluso nelle graduatorie relative alle diverse tipologie di handicap in relazione alla specializzazione posseduta, accrescendo così le sue possibilità di conseguire una nomina (stipulare un contratto a tempo determinato) pur avendo magari punteggi modesti.
I dirigenti scolastici, nel caso di assenze temporanee del personale “di ruolo”, sono obbligati a nominare da tali graduatorie, ricorrendo nel caso del loro esaurimento anche a quelle delle altre scuole delle province, seguendo criteri di vicinanza, e solo eccezionalmente dopo aver esperito tutti i tentativi di ricerca in tale direzione, possono nominare provvisoriamente dalla graduatoria per posto comune.
I corsi per ottenere la specializzazione sono gestiti da facoltĂ  universitarie e/o da enti riconosciuti dal Miur che offrano particolari garanzie di competenza e di efficienza.
La normativa per le supplenze per l’anno scolastico in corso e i relativi riferimenti regolamentari sono reperibili nella circolare Miur 14.06.02 n. 68


spunti per approfondimento:
come si consegue l'abilitazione per l'insegnamento di sostegno, insegnante di sostegno come fare, insegnante di sostegno normativa, insegnante di sostegno requisiti, insegnante di sostegno compiti, insegnante di sostegno ruolo, insegnante di sostegno richiesta








disclaimer

Tags: abilitazione per insegnante di sostegno, titolo di insegnante, insegnante di ruolo