Sistemi di Informazione Creditizia SIC

23/10/2014
Novitŕ
sei in HomePage / Informazioni legali / Cancellazione dei cattivi pagatori
Novitŕ

(G.U. n 300 del 23 dicembre 2004)

Il 1° gennaio 2005 è entrato in vigore il “Codice di deontologia e buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti”.

- Il codice di deontologia si applica ogni volta che vengono richiesti: un prestito personale, un fido in conto corrente, una carta di credito, un finanziamento per acquistare a rate un bene o servizio, un mutuo.
I sistemi di informazioni creditizie sono banche dati attraverso le quali banche e intermediari finanziari si scambiano informazioni sui finanziamenti richiesti ed erogati ai loro clienti esclusivamente per finalitĂ  collegate alla tutela del credito e al contenimento dei relativi rischi.
Tali dati, pertanto, sono consultati in occasione dell’istruttoria di un finanziamento, per valutare il merito di credito di un soggetto e il suo livello di indebitamento (ad esempio, la puntualità o il ritardo nel pagamento delle rate di rimborso), o durante la vita del finanziamento per il controllo del rischio di credito.
Ciò significa che altre banche o finanziarie a cui sarà chiesto un altro prestito, un finanziamento, una carta di credito, ecc... anche per acquistare a rate un bene di consumo, potranno sapere se il cliente ha presentato una recente richiesta di finanziamento, se ha in corso altri prestiti o finanziamenti e se paga regolarmente le rate.
Grazie alla presenza dei SIC, banche e societĂ  finanziarie, oggi, possono erogare credito (es. prestiti personali e carte di credito) senza richiedere necessariamente garanzie ma semplicemente sulla base della buona storia creditizia del soggetto.
Naturalmente, per concedere un finanziamento le banche o finanziarie oltre a consultare le banche dati, si avvalgono di informazioni che il cliente stesso fornisce.
Senza questi dati, che servono per valutare l’affidabilità di un cliente, potrebbe non essere concesso il finanziamento.
Informativa: tutti i clienti che richiedono un prestito devono ottenere un foglio informativo in cui si precisa che: - qualora il cliente sia puntuale nei pagamenti, la conservazione delle informazioni nelle banche dati richiede il suo consenso.

- In caso di pagamenti con ritardo o di omessi pagamenti, oppure nel caso in cui il finanziamento riguardi un’attività imprenditoriale o professionale, tale consenso non è necessario.
Il cliente, in ogni caso, ha diritto di conoscere i suoi dati e di esercitare i diversi diritti relativi al loro utilizzo (rettifica, aggiornamento, cancellazione, ecc.).
Quali sono le SIC: CRIF S.p.A. è il gestore di EURISC, un sistema di informazioni creditizie di tipo positivo e negativo che raccoglie al suo interno i dati forniti direttamente dagli Enti finanziatori partecipanti.
La finalità del trattamento dei dati personali non è quella di classificare i “cattivi pagatori” evidenziando solo gli inadempimenti, ma quella di valutare il merito creditizio e contenere il rischio attraverso segnalazioni, inviate da banche e finanziarie, riguardanti l'andamento dei singoli rapporti di credito.
La consultazione della banca dati, da parte di finanziarie e banche, è possibile solo in presenza della firma del cliente sulla clausola relativa al trattamento dei dati.
E’ bene sottolineare che CRIF non è una società finanziaria ma il gestore di un sistema di informazioni creditizie, pertanto, gli Enti partecipanti a tale sistema decidono in piena autonomia in merito all'accoglimento delle richieste di finanziamento, attenendosi ai propri criteri interni di valutazione.

Infine, si ricordi che CRIF non gestisce alcun archivio dei protesti.
CTC il CTC è un consorzio, senza fini di lucro, costituito fra Società finanziarie e Enti creditizi operanti esclusivamente in Italia, nel comparto del “credito al consumo” e dei “prestiti personali”; il CTC è il Gestore di un sistema di informazioni creditizie (SIC) di tipo solo negativo (già noto come centrale rischi); i Consorziati del CTC sono i Partecipanti al SIC.
Per ogni rapporto di credito segnalato nella SIC della CTC possono essere trattate le seguenti categorie di dati: - dati anagrafici, codice fiscale o partita Iva; - dati relativi al rapporto di credito, descrittivi, in particolare, della tipologia di contratto, dell'importo del credito, delle modalitĂ  di rimborso e dello stato dell'esecuzione del contratto; - dati di tipo contabile, relativi ai pagamenti, al loro andamento periodico, all'esposizione debitoria anche residua e alla sintesi dello stato contabile del rapporto; - dati relativi ad attivitĂ  di recupero del credito o contenziose, alla cessione del credito.

I dati contenuti al SIC CTC vengono segnalati unicamente dalle Società ad esso consorziate; si tratta di società finanziarie e di istituti di credito che operano nel comparto del credito al consumo, alle quali è strettamente riservato l’accesso ai dati del SIC.
EXPERIAN Experian è una società privata che gestisce un sistema di informazioni creditizie (di seguito “Sic”), che contiene informazioni creditizie di tipo positivo e negativo, che attengono a richieste/rapporti di credito a prescindere dalla sussistenza di inadempimenti registrati nel sistema al momento del loro verificarsi.
A tale sistema aderiscono banche, intermediari finanziari ed altri soggetti privati che, nell’esercizio di attività commerciali e professionali, concedono dilazioni di pagamento del corrispettivo per la fornitura di beni e servizi.
SIA Sia nasce a Milano nel 1977 da una compagine azionaria composta da Banca d’Italia, ABI, banche e istituti finanziari italiani.

Dal 1977, SIA contribuisce all’evoluzione dei sistemi di pagamento attraverso la realizzazione della Rete Nazionale Interbancaria (RNI), per collegare telematicamente tutte le istituzioni finanziarie italiane e garantire ad ognuna le condizioni imprescindibili per l'operatività bancaria: semplicità esecutiva, rapidità di scambio, completa sicurezza e riservatezza dei dati.
Gli anni ’80 sono caratterizzati dalla realizzazione del progetto di automazione dei sistemi di pagamento interbancari proposti dal "Libro Bianco della Banca d’Italia sui sistemi di pagamento”.

Alla comunità finanziaria SIA offre dal 1986 i vantaggi di un’infrastruttura di rete unica (SIAnet) a supporto di tutti i servizi, che le permette di garantire economie di scala per la gestione sinergica dei sistemi di pagamento e dei servizi finanziari.
L’attuale struttura societaria è frutto della fusione, nel 1999, tra SIA e Cedborsa, la Società Consortile per azioni nata nel 1985 per erogare servizi di natura informatica e telematica a tutti gli attori del mercato finanziario.
SIA è il principale fornitore italiano di soluzioni e servizi tecnologici del sistema bancario e finanziario internazionale (SIC), al quale si rivolge con un’offerta specialistica nelle aree del networking, dei mercati finanziari, dei sistemi di pagamento, del risk management e del corporate banking interbancario.


spunti per approfondimento:
attivitĂ  dei sistemi di informazione creditizia, crif il gestore del sistema di informazioni creditizie, cancellazione dai crif








disclaimer

Tags: cancellazione dei cattivi pagatori, codice di deontologia, casi in cui si applica il codice, sistemi di informazioni creditizie, sic