Astensione dal lavoro per gravidanza

26/09/2017
Novità
sei in HomePage / Diritti delle donne / Gravidanza
Novit

La normativa in vigore tutela la salute della donna in gravidanza e del nascituro.

Se la gravidanza prosegue senza problemi e se il lavoro svolto non comporta rischi, la lavoratrice ha diritto di usufruire di un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro che può iniziare due mesi prima del parto e terminare 3 mesi dopo il parto stesso.

Oltre a questo è previsto che:
- in casi di gravi complicanze della gravidanza o di preesistenti patologie che potrebbero essere aggravate dallo stato di gravidanza, l'astensione dal lavoro può essere anticipata;
- in caso di condizioni di lavoro che pregiudichino la salute della donna o quella del bambino, è previsto che la lavoratrice venga immediatamente spostata ad altra mansione;
- qualora il cambio di mansione non sia possibile, l'astensione dal lavoro può essere anticipata (da subito) ed il rientro al lavoro per particolari rischi lavorativi può essere posticipato sino a sette mesi dopo il parto.

Nel caso di gravidanza con complicanze sarà il ginecologo di fiducia a certificare la richiesta di astensione anticipata dal lavoro, che deve essere presentata alla Direzione Provinciale del Lavoro









Tematiche Legali Informazioni Legali Quesiti e Risposte Tutela lavoratori e pensionati





disclaimer



Novità